Articoli Rocco Pindilli

MATCH REPORT: JUVENTUS – INTER 0-0

@foto by tuttosport.com

All’Allianz Stadium di Torino la Juventus affronta per la seconda volta di fila la capoclassifica; stavolta c’è l’Inter di Spalletti, ancora imbattuta in questo campionato.

Allegri si affida al 4-3-3 con Szczesny in porta, De Sciglio, Benatia, Chiellini e Asamoah in difesa, Khedira, Pjanic e Matuidi a centrocampo e Cuadrado, Higuain e Mandzukic in attacco.

Spalletti propone il suo solito 4-2-3-1 con Handanovic in porta, D’Ambrosio, Skriniar, Miranda e Santon in difesa, Vecino e Borja Valero a centrocampo con il tridente composto da Candreva, Brozovic e Perisic dietro l’unica punta Icardi.

La partita è da subito abbastanza bloccata: la Juventus riesce a bloccare il gioco sulle fasce dei neroazzurri, che non riuscendo a muoversi in maniera armonica tra le linee di fatto sono costretti a un possesso palla sterile, con il risultato che Icardi è completamente isolato dalla manovra.

Dal canto suo la Juventus non riesce a trovare agevolmente Higuain in avanti, poichè l’Inter schiera linee molto strette e opta per un atteggiamento di attesa alternato a fasi di pressing molto avanzato, soprattutto sul giropalla dei difensori bianconeri. Col passare dei minuti la Juve lascia il pallino del gioco in mano all’Inter, col risultato che la partita si sterilizza ancora di più.

Le occasioni sono per lo più derivanti dalle giocate dei singoli e sono quasi tutte create dai bianconeri.

Mandzukic spreca molti palloni e coglie una traversa, mentre il solito Handanovic nega qualsiasi gioia alla squadra di Allegri.

Nell’ultima parte del match Spalletti si copre mentre Allegri butta nella mischia Dybala. L’impatto della Joya non è dei migliori e il risultato rimane ancorato sullo 0-0 che consegna due verità a questo campionato: La Juventus è tornata squadra solida e compatta, non soffre più dietro e riesce a creare molto anche nelle partite più bloccate.

L’Inter ha confermato le sue qualità dal punto di vista difensivo, resistendo a un clima ostile e riuscendo a portare a casa un pareggio tra mille difficoltà.

Entrambe quindi ribadiscono la propria candidatura per lo scudetto, che mai come quest’anno sarà in bilico fino al termine della stagione.

Rocco Pindilli

Radio Rete
Radio di intrattenimento in onda 24 ore su 24 con una programmazione varia e interessante! Si tratta di musica, attualità, calcio, motori, videogames e tantissimi aneddoti dei nostri simpaticissimi e amatissimi speaker!
http://www.radiorete.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *