Articoli Rocco Pindilli

MATCH REPORT: JUVENTUS – CAGLIARI 3-0

@foto by ansa.it

All’Allianz Stadium di Torino si riapre la caccia al titolo di campione d’Italia con la Juventus
detentrice che prova a centrare il settimo scudetto consecutivo; il Cagliari vuole a sua volta
ripetere una stagione che lo scorso anno aveva lasciato soddisfazione, con una salvezza
conquistata senza troppi intoppi.
Allegri schiera un 4-2-3-1 con Buffon in porta, Lichtsteiner, Rugani, Chiellini e Alex Sandro in
difesa, Pjanic e Marchisio a centrocampo e il trio Cuadrado, Dybala, Mandzukic dietro a
Higuain.
Rastelli risponde con un 4-3-1-2 con Cragno in porta, Padoin, Andreolli, Pisacane e
Capiamo in difesa, Faragó, Cigarini e Ionita a centrocampo, e Barella dietro le due punte
Farias e Cop.
Nelle prime fasi della partita la Juventus trova le stesse difficoltà incontrate contro la Lazio in
supercoppa. Il Cagliari infatti opera un pressing altissimo sul giropalla difensivo bianconero,
con Pjanic e Dybala tagliati fuori dal gioco e con un possesso che diventa quindi sterile. A
differenza della partita di domenica però la Juve riesce a uscirne attraverso l’utilizzo della
salida lavolpiana. A turno la fanno Pjanic e Marchisio, non dando quindi punti di riferimento
al Cagliari e prendendo pian piano il pallino del gioco. Il vantaggio per la verità arriva quasi
subito con Mandzukic che al 12’ anticipa Padoin e gira di destro in porta un bel cross di
Lichtsteiner. Il secondo gol bianconero arriva con un lancio bellissimo di Pjanic che trova
Dybala lasciato un po’ troppo libero dalla retroguardia rossoblu; El Diez bianconero batte di
sinistro Cragno.
Tra i due gol bianconeri c’è da segnalare un rigore per il Cagliari, il primo assegnato in Serie
A attraverso l’ausilio del VAR. Fallo di Alex Sandro in area non fischiato dall’arbitro, che
dopo aver visto le immagini decide di assegnare il tiro dagli undici metri per i bianconeri, ma
Buffon para il rigore e quindi il risultato non cambia.
Nella ripresa poco da segnalare, con la Juve che mantiene agevolmente il controllo della
partita e col Cagliari che col passare dei minuti prova più a non prenderle che a recuperare il
risultato. Esordio in Serie A per Matuidi e Douglas Costa, col passaggio al 4-3-3 che blinda
ulteriormente il risultato. Higuain con un bel sinistro blinda il risultato sul 3-0.
Una prima di campionato per certi versi confortante per Allegri, che con un Matuidi in più e
un’ulteriore settimana di lavoro nelle gambe dei suoi ragazzi, offre una prestazione migliore
al pubblico di casa. Non mancano però gli aspetti da migliorare; i primi 15 minuti hanno
mostrato una difficoltà nel fare gioco che già si era ampiamente vista in supercoppa.
L’inserimento dei nuovi e il miglioramento della condizione potranno aiutare parecchio per
vedere un gioco migliore.
Rocco Pindilli

Radio Rete
Radio di intrattenimento in onda 24 ore su 24 con una programmazione varia e interessante! Si tratta di musica, attualità, calcio, motori, videogames e tantissimi aneddoti dei nostri simpaticissimi e amatissimi speaker!
http://www.radiorete.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *