Articoli Rocco Pindilli

MATCH REPORT: BOLOGNA – JUVENTUS 0-3

@foto by tuttosport.com

Allo stadio Dall’Ara di Bologna gli emiliani ospitano la Juventus per la 17°giornata del campionato di Serie A.

Allegri conferma il 4-3-3 e schiera Szczesny in porta, De Sciglio, Benatia, Barzagli e Alex Sandro in difesa, Khedira, Pjanic e Matuidi a centrocampo e Douglas Costa, Higuain e Mandzukic davanti.

Donadoni risponde con un 4-3-2-1 con Mirante in porta, Mbaye, Gonzalez, Helander e Masina in difesa, Poli, Pulgar e Donsah a centrocampo con la coppia Verdi e Okwonkwo dietro Destro unica punta.

La partita ha da subito un’indirizzo ben definito: la Juve ha in mano il pallino del gioco e gestisce a suo piacimento i ritmi, mentre il Bologna cerca di difendere compatto per non lasciare spazi alla manovra bianconera.

Il fattore del primo tempo è senza dubbio Douglas Costa che, in una partita dominata dalla Juve ma bloccata negli episodi, riesce a creare spesso superiorità numerica per concludere l’azione pericolosamente.

Il vantaggio bianconero arriva tuttavia sugli sviluppi di un calcio di punizione, che Pjanic al 27° trasforma alla sua maniera.

Nove minuti dopo arriva il raddoppio, con Mario Mandzukic bravissimo a trasformare in rete un’assist al bacio, ancora di Pjanic.

Il primo tempo si conclude con un Bologna annichilito dal doppio schiaffo ricevuto e una Juve completamente padrona del campo.

Il secondo tempo propone lo stesso copione del primo, con la Juve che detta i ritmi a suo piacimento e il Bologna incapace di minare l’armonia del gioco bianconero.

C’è spazio allora per la gloria dei singoli, vale a dire Matuidi, che sigla con un gran tiro il suo primo gol in bianconero, e Mirante che è bravissimo in diverse circostanze a negare il poker alla squadra di Allegri.

Finisce così una partita che non ha avuto storia; la Juventus è stata bravissima soprattutto nell’approccio, perchè Bologna col suo pubblico e la sua preparazione tattica poteva seriamente rischiare di tramutare una formalità in un incubo.

Si arriva quindi alla sfida con la Roma con una Juve che cresce vistosamente dal punto di vista fisico e mentale, pronta per lo sprint di fine 2017.

Rocco Pindilli

Radio Rete
Radio di intrattenimento in onda 24 ore su 24 con una programmazione varia e interessante! Si tratta di musica, attualità, calcio, motori, videogames e tantissimi aneddoti dei nostri simpaticissimi e amatissimi speaker!
http://www.radiorete.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *