0 1,2 Ml like su Facebook

MATCH REPORT: JUVENTUS – FIORENTINA 1-0

@foto by Repubblica.it

All’Allianz Stadium di Torino Juventus e Fiorentina si affronta per la quinta giornata del campionato di Serie A e primo turno infrasettimanale della stagione.

Allegri opta per il turnover in difesa schierando il 4-2-3-1 con Szczesny in porta, Sturaro, Rugani, Barzagli e Asamoah in difesa, Bentancur e Matuidi a centrocampo con Cuadrado, Dybala e Mandzukic dietro a Higuain.

Pioli schiera la sua squadra a specchio con Sportiello in porta, Laurini, Pezzella, Astori e Biraghi in difesa, Badelj e Veretout a centrocampo e Chiesa, Benassi e Théréau dietro al cholito Simeone.

Nel primo tempo la Juventus mantiene un sostanziale controllo del gioco; Bentancur e Matuidi fanno scorrere in maniera fluida il pallone nella parte centrale del campo e Cuadrado e Mandzukic mettono in costante pressione i terzini viola. La Fiorentina nelle primissime fasi della partita prova ad affrontare la Juve con un pressing molto alto e orientato sull’uomo, ma i bianconeri, che di solito soffrono molto questo tipo di atteggiamento, riescono invece a uscire in palleggio con una certa facilità e creano parecchie potenziali palle gol. La precisione nella trequarti viola però non é sufficiente e di fatto nei primi 20 minuti non succede nulla se non una punizione dal limite di Dybala fuori di poco.

Col passare dei minuti la squadra di Pioli arretra il suo raggio d’azione e per la Juve diventa più difficile far male agli avversari. Il controllo del match da parte dei bianconeri è totale ma la palla non viene mossa con sufficientemente velocità per rompere le due catene difensive viola.

Nel secondo tempo avviene subito il primo sussulto con un ottimo Cuadrado che pesca in area Mandzukic che in tuffo di testa batte Sportiello per l’1-0.

La Juventus resta in superiorità numerica al 64° quando Matuidi viene steso al limite dell’area da Badelj che riceve il secondo giallo e viene espulso. Inizialmente Doveri aveva dato il rigore ma grazie all’intervento del VAR ha corretto la sua decisione poiché il fallo era fuori area.

La Juve va vicina al gol in altre due occasioni con Cuadrado e Mandzukic ma Sportiello è bravo a rispondere ed evitare il raddoppio bianconero.

Sul finale di partita poi i bianconeri, forse un po’ stanchi, abbassano il baricentro e compiono troppi errori in uscita consentendo alla Fiorentina di provare l’arrembaggio finale, che però si conclude con uno zero sotto la casella tiri in porta.

Finisce così, con la Juventus che continua la sua striscia di vittorie in campionato e si proietta al derby con due certezze: la prima è che Bentancur è stato senza dubbio un acquisto importante perché non è semplice trovare un classe ‘97 che alla seconda da titolare con una maglia così pesante faccia una prestazione del genere; la seconda è che il punto su cui Allegri deve lavorare maggiormente è quello della gestione di alcuni momenti della partita dove la squadra si rilassa in maniera eccessiva compiendo errori che possono mettere a rischio prestazioni pur ottime come quella odierna.

Sabato sera c’è il derby, un’altra prova di maturità per una squadra che sta affrontando una fase di cambiamento e che intanto vuole continuare a macinare punti.

Rocco Pindilli



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti